Contattaci

PC

Devil May Cry 5, la recensione

Capcom riprende il punto dal quarto episodio della storica saga action, non dimenticando però la lezione di Ninja Theory e del suo reboot DmC per quanto riguarda la gestione delle telecamere. Per il resto, questo quinto episodio segue le vicende di tre protagonisti: Dante, Nero e V. Senza dimenticare il ritorno di Trish e Lady, che si innestano in una storia senza troppo filo logico. Tuttavia, la caratterizzazione dei personaggi è ben studiata e tutto è ben oltre il livello massimo di “stylish”.

Con tre stili di gioco diversi e ore di gioco, Devil May Cry 5 è tutto quello che i fan potessero desiderare. Tecnicamente curato e fedele ai canoni della serie “classica”, si tratta più che altro di una summa di tutto lo scibile dantesco che Capcom ha portato a casa senza rischiare troppo. Nell’epoca di NieR: Automata e Bayonetta, però, il genere action ha ormai alzato l’asticella.

Editore: Capcom
Sviluppatore: Capcom
Piattaforme: PS4 (versione testata), Xbox One, PC
Prezzo: 60 euro

8

Voto

“Con tre stili di gioco diversi e ore di gioco, Devil May Cry 5 è tutto quello che i fan potessero desiderare”

News

Rage 2, i requisiti di sistema

Bethesda ha annunciato i requisiti e i dettagli tecnici di Rage 2, in uscita il 14 maggio. Su Xbox One e PlayStation 4, Rage 2 ha un limite di framerate impostato a 30 FPS a 1080p. Su Xbox One X e PlayStation 4 Pro il limite aumenta a 60 FPS. Chi giocherà su PC potrà impostare qualsiasi risoluzione supportata dal proprio sistema, senza limite al framerate.

REQUISITI PC CONSIGLIATI
Richiede processore e sistema operativo a 64-bit
SO: Windows 7, 8.1 o 10 (versioni a 64-bit)
Processore: Intel Core i7-4770 o AMD Ryzen 5 1600X
Memoria: 8 GB di RAM
Scheda video: Nvidia GTX 1070 da 8 GB o AMD Vega 56 da 8 GB
Spazio su disco: 50 GB

REQUISITI PC MINIMI
Richiede processore e sistema operativo a 64-bit
SO: Windows 7, 8.1 o 10 (versioni a 64-bit)
Processore: Intel Core i5-3570 o AMD Ryzen 3 1300X
Memoria: 8 GB di RAM
Scheda video: Nvidia GTX 780 da 3 GB o AMD R9 280 da 3 GB
Spazio su disco: 50 GB

OPZIONI GRAFICHE AGGIUNTIVE
Campo visivo regolabile (da 50 a 120 gradi)
Mostra interfaccia (sì/no)
Stile mirino (predefinito/semplice/nessuno)
Sfocatura movimento (sì/no)
Profondità di campo (sì/no)
Supporto per monitor ultrawide (21:9) e super ultrawide (32:9) (PC)

Continua

Nintendo

Mortal Kombat 11, la recensione

La saga creata da Ed Boon, tra alti e bassi, è rinata con lo scorso episodio e da allora si è imposta come uno dei caposaldi di questa generazione di picchiaduro. L’undicesima iterazione riprende molti elementi di X, in primis lo story mode hollywoodiano e ottimamente realizzato, che pone fine a 25 anni di soap opera a suon di fatality.

Sebbene NetherRealm abbia puntato l’acceleratore sui contenuti, gli extra a pagamento sono tanto presenti da aver già spinto l’editore alle scuse e ai ripari (monete gratis per tutti, difficoltà abbassata per le impossibili Torri). Sbloccare il gioco richiede un livellamento costante e ossessivo, compresa l’esplorazione maniacale della nuova Kripta, che però somiglia eccessivamente a una scatola a sorpresa nella quale non si finisce mai di raccogliere cose a caso.

Tecnicamente, il gioco è solido e più rifinito rispetto all’episodio precedente. E a proposito di tecnica, le personalizzazioni e il succo della parte principale, quella del combattimento, sono a un livello stellare e in grado di soddisfare qualsiasi fan della saga.

Editore: Warner Bros Interactive
Sviluppatore: NetherRealm Studios, QLOC, Shiver
Piattaforme: Xbox One (versione testata), PS4, Switch, PC
Prezzo: 60 euro (PC), 70 euro (console)

8

Voto

Un gigantesco parco giochi per tutti i fedeli di Raiden e Sub Zero, con qualche problema nel single player ma senza rivali nel combattimento nudo, crudo e violento.

Continua
Advertisement

Trending