Contattaci

Nintendo

Mortal Kombat 11, la recensione

La saga creata da Ed Boon, tra alti e bassi, è rinata con lo scorso episodio e da allora si è imposta come uno dei caposaldi di questa generazione di picchiaduro. L’undicesima iterazione riprende molti elementi di X, in primis lo story mode hollywoodiano e ottimamente realizzato, che pone fine a 25 anni di soap opera a suon di fatality.

Sebbene NetherRealm abbia puntato l’acceleratore sui contenuti, gli extra a pagamento sono tanto presenti da aver già spinto l’editore alle scuse e ai ripari (monete gratis per tutti, difficoltà abbassata per le impossibili Torri). Sbloccare il gioco richiede un livellamento costante e ossessivo, compresa l’esplorazione maniacale della nuova Kripta, che però somiglia eccessivamente a una scatola a sorpresa nella quale non si finisce mai di raccogliere cose a caso.

Tecnicamente, il gioco è solido e più rifinito rispetto all’episodio precedente. E a proposito di tecnica, le personalizzazioni e il succo della parte principale, quella del combattimento, sono a un livello stellare e in grado di soddisfare qualsiasi fan della saga.

Editore: Warner Bros Interactive
Sviluppatore: NetherRealm Studios, QLOC, Shiver
Piattaforme: Xbox One (versione testata), PS4, Switch, PC
Prezzo: 60 euro (PC), 70 euro (console)

8

Voto

Un gigantesco parco giochi per tutti i fedeli di Raiden e Sub Zero, con qualche problema nel single player ma senza rivali nel combattimento nudo, crudo e violento.

News

Nintendo Switch Online, i giochi NES di maggio

Nintendo ha annunciato quali saranno i giochi NES disponibili nella app Nintendo Switch Online per tutti gli abbonati al servizio: saranno disponibili il 15 maggio e si tratta di Donkey Kong Jr., VS. Excitebike e Clu Clu Land.

Continua

Nintendo

Come risparmiare sui giochi per Nintendo Switch negli eShop

Una delle novità più gradite della console ibrida Nintendo è la sua natura region free, ossia la possibilità di far girare i giochi di tutto il mondo su qualsiasi console. A differenza di PS4, dove il region free è gestito via software e quindi non tutti i giochi sono sbloccati, su Switch potrete acquistare una game card o un gioco sull’eShop da qualsiasi parte del pianeta, e funzionerà senza problemi. Sopratutto in quest’ultimo caso, cioè scaricando i giochi dal negozio online integrato nel sistema operativo della console, è possibile risparmiare a volte anche il 50 per cento del prezzo italiano.

Comprare dall’estero su Switch: come?

Per acquistare un gioco da un eShop che non sia quello italiano basta una procedura molto semplice: bisogna creare un nuovo account Nintendo su questo sito, compilando attentamente tutti i campi. Al momento della scelta del paese di residenza, inserite quello che preferite. A questo punto la procedura si completerà con l’invio di un codice via mail, che dovrete confermare sul sito. Passate a Switch e accedete alle impostazioni (simbolo dell’ingranaggio), selezionate “Utenti” e poi “Aggiungi utente”, quindi inserite id e password dell’account che avete appena creato. Apparirà in alto a sinistra. Per comodità, visto che potreste avere bisogno di più id (ognuno per i paesi degli eShop che vi interessano), nominate gli utenti di conseguenza, ad esempio “Giappone” o “Danimarca”. A questo punto, selezionate la voce eShop dal menu della console e, quando vi chiederà con quale utente aprire l’app, selezionate quella conveniente per voi. Vi ricordiamo che la procedura non ha nessuna conseguenza negativa sul sistema, ma ogni eShop sarà solamente nella lingua corrispondente. Dovrebbe tuttavia essere facile navigare anche sugli eShop ad esempio in giapponese, visto che la struttura è identica per ogni paese.

E ora, che cosa scarico?

In questo modo potrete ad esempio scaricare qualsiasi demo o gioco gratuito di qualsiasi parte del mondo, ma soprattutto fare acquisti dove conviene. Per sapere quali prezzi corrispondono a quale gioco in quale paese consultate questa tabella, costantemente aggiornata. Alcuni eShop possono creare problemi se si tenta di pagare con una carta di credito o prepagata che non sia stata emessa da un ente di quella nazione. Ma ovviare a questo problema è molto semplice: basta usare PayPal, che è una delle opzioni presenti al momento di pagare su Switch. Se non avete un account PayPal, createlo a questo indirizzo. A questo punto, procedete al pagamento inserendo nome utente e password di PayPal, nel quale avrete già memorizzato i dati della vostra carte (prepagata o di credito che sia, non funzionano i Bancomat). Il gioco che avrete acquistato, tranne alcuni casi specificati nella scheda dello stesso su Switch, sarà multilingua e si avvierà automaticamente in italiano. Una volta comprato potrete usarlo con qualsiasi account memorizzato nella console, anche quello italiano che usate abitualmente.

Continua
Advertisement

Trending