Contattaci

Nintendo

New Super Mario Bros. U Deluxe, la recensione

Nintendo prosegue inesorabile a nutrire il parco titoli di Switch con riedizioni da Wii U, ma questa volta la scelta è ineccepibile: gioco di lancio dell’infausta console precedente, New Super Mario Bros. U è un mastodontico platform bidimensionale che racchiude lo scibile mariesco. Pur senza eccellere in innovazione, è senza dubbio uno dei migliori esponenti del proprio genere. L’edizione deluxe proposta su Switch non è avara di aggiunte: c’è tutto il DLC dedicato a Luigi, che ripropone l’intero gioco in versione più difficile e a tempo, e ci sono due nuovi personaggi. Il Ruboniglio rende il gioco facilissimo, in quanto invulnerabile. Toadette, d’altro canto, lo rende facile grazie alla larga gittata dei salti e alla sua trasformazione in Peachette, l’anello di congiunzione tra il fungo antopomorfo e la principessa.

La componente multiplayer è fondamentale, e oltre alle numerose modalità dedicate potrete affrontare tutto il gioco con altri tre amici, una meccanica che si sposa molto bene con l’anima da “condivisione” di Switch. Nonostante New Super Mario Bros. U Deluxe sia stato riconfezionato alla perfezione, si tratta comunque di un titolo del 2012: la realizzazione tecnica è invecchiata in modo vistoso e il prezzo al quale viene venduto è uguale a quello di un qualsiasi titolo su Switch di oggi. Una politica che comunque pagherà per Nintendo: in moltissimi scopriranno il gioco per la prima volta, e per tutti loro si tratta di un appuntamento imperdibile.

Editore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo EAD
Piattaforme: Switch
Prezzo: 60 euro

7.5

Voto

Riconfezionato alla perfezione, si tratta comunque di un titolo del 2012: la realizzazione tecnica è invecchiata in modo vistoso e il prezzo al quale viene venduto è uguale a quello di un qualsiasi titolo su Switch di oggi.

Nintendo

FIFA 20, la recensione

FIFA torna al suo appuntamento annuale con una grande novità: si tratta della modalità Volta, che propone una nuova avventura in giro per campetti da strada. Una vera e propria eco di FIFA Street che si evolve fino a permettervi di inserire giocatori reali nelle vostre partite di calcetto. Si tratta, vale la pena dirlo subito, dell’aggiunta migliore alla formula FIFA, con un’intelligenza artificiale ben gestita e infinite possibilità di personalizzazione.

Nel gioco principale, FIFA 20 non tende a stravolgere il classico gameplay della serie ma punta a limarlo, con una fisica migliore e soprattutto un più preciso coinvolgimento della squadra nei confronti delle nostre azioni. Apprezzabile anche la nuova gestione dei calci piazzati che ora usa mirino e stick analogico, così come la varietà di risposta delle squadre avversarie, ora meno omologate tra loro.

La modalità carriera ha incontrato qualche difficoltà tecnica mentre scriviamo queste righe, a gioco cioè appena disponibile nei negozi. EA è già al lavoro per sistemare i bug, ma questo lato di FIFA è stato arricchito dalle conferenze stampa pre e post partita, e da nuovi elementi di personalizzazione dell’allenatore, che ora può condizionare l’umore della squadra tramite diversi dialoghi con i giocatori.

Ultimate Team, la modalità a conti fatti più popolare in FIFA negli ultimi anni, è stata arricchita da un nuovo menu e dall’aggiunta di obiettivi stagionali. I giocatori potranno affrontare amici online in amichevoli, mentre per il resto la struttura della modalità resta invariata.

Editore: Electronic Arts
Sviluppatore: Electronic Arts, EA Canada, EA Romania
Piattaforme: PS4 (versione testata), Xbox, PC
Prezzo: 60 euro (PC), 70 euro (console)

9

Voto

FIFA è stato in grado anche quest’anno di reinventarsi, a fronte di qualche problema con le licenze. La modalità Volta è un’aggiunta gradita e una boccata d’aria fresca, mentre l’arricchimento della modalità carriera soddisferà tutti gli amanti della strategia. Ricco come non mai, pur con qualche difetto cronico, è ancora il re.

Continua

News

I primi tre Dragon Quest arrivano su Switch

Square Enix Ltd. ha annunciato che i primi tre giochi classici della serie Dragon Quest saranno disponibili su Nintendo Switch a partire dal 27 settembre. Leggiamo dal comunicato stampa della software house:

DRAGON QUEST, DRAGON QUEST II: Luminaries of the Legendary Line e DRAGON QUEST III: The Seeds of Salvation potranno essere acquistati e scaricati individualmente in formato digitale sul Nintendo eShop.

Continua
Advertisement

Trending